Finte multe dalla Spagna

Le lettere per notificare una multa in Spagna vengono inviate dalla bella città di León, nel nord-ovest del paese. La busta reca l’anagramma ufficiale del Ministero dell’Interno, e la lettera mostra il logo della Dirección General de Tráfico (DGT). L’avviso di multa per eccesso di velocità contiene tutte le informazioni: ente sanzionatore, luogo della multa, veicolo trasgressore, importo da pagare, mezzi di pagamento, modalità di identificazione del conducente o locatario…

Cosa fare se ricevo una multa dalla Spagna ma la mia auto non c’era

E se la mia auto non fosse in Spagna? Quando si riceve una notifica di multa per un’auto che non era in Spagna in quel momento, ci sono due ragioni per questo:

  1. È un errore: in questi casi è consigliabile telefonare (parlano italiano) e presentare una denuncia scritta chiedendo l’invio della fotografia del veicolo incriminato e il ritiro della denuncia. La lettera può essere inviata in italiano e deve contenere il numero di denuncia e una dichiarazione del proprietario del veicolo che il veicolo non era in Spagna in quella data. È consigliabile fornire quante più prove possibili, così come fotografie del veicolo, soprattutto se si sospetta che la sua registrazione possa essere stata duplicata.
  2. Si tratta di una truffa: questi tentativi di truffa sono di solito finalizzati al pagamento della multa e non contengono i dati di contatto dell’ente sanzionatore. In caso di dubbio, si consiglia di contattare le autorità spagnole e, se è confermato che si tratta di un tentativo di frode, presentare una denuncia alle autorità italiane.

La denuncia non può essere ignorata, poiché le autorità spagnole hanno fino a quattro anni per perseguire il presunto colpevole. La risoluzione dei casi in cui la targa non corrisponde al veicolo sanzionato è rapida ed evita problemi più gravi in futuro.

Rispondi

Torna su